Capitolo 1: Incontro (Parte 3)

Immagine

La strada da fare non era poca, perché purtroppo casa di Jake era distante dal centro della città, e casa di Anna era qualche isolato più avanti. Durante il tragitto Jake, a causa della sua già ben nota ritrosia, tendeva a non dare il benchè minimo segnale di tutta l’euforia che albergava in lui. D’altro canto il giovane conduceva una vita piuttosto monotona, una routine che di certo non gli giovava, perciò ogni qualvolta capitava qualche che andasse al di fuori degli schemi lo rendeva felice. E con questo stato d’amino arrivarono fino nei pressi della casa del ragazzo quando Julie notò da lontano degli uomini vestiti con un completo nero, perciò fermò subito il suo motorino e chiese a Jake: — Che ci fanno quelle persone a casa tua?!— Jake non capì e rispose: —Non so, vengono spesso, saranno amici di mio padre!— Anna rispose subito: —Tuo padre fa parte dell..— un grido incomprensibile fermo la frase della ragazza, il padre di Jake gridò: —Jake! vieni qui, ti presento degli amici!—. Alcuni di questi uomini cominciarono a camminare verso il motorino dei due ragazzi; a questo punto Julie accese subito il motore, ed immediatamente gli uomini cominciarono a correre mentre il padre di Jake continuava a urlare frasi incomprensibili per ciò che stava accendendo. Di colpo il volto di Anna dal dolce e sorridente che era stato fino a pochi attimi prima, era divenuto serio e cupo; guardò Jake per un istante e partì a tutta velocità. La ragazza non ebbe neanche il tempo di partire che già diverse auto scure, sbucando dal nulla, si lanciarono al loro inseguimento per tentare di fermarli. Il ragazzo era disorientato, e nonostante ciò non faceva domande; d’altronde erano inseguiti a massima velocità sopra un motorino. Purtroppo, per prevedibile che sia, erano fin troppo lenti per delle auto così veloci; ma nonostante questo, grazie alla spiccata agilità, Anna con quel motorino evitava agevolmente il traffico, non che ce ne fosse tanto in quel periodo, ma svoltava rapidamente. In questo modo Anna riuscì a confondere per un momento gli uomini che li stavano inseguendo, cosicché si persero le loro tracce. La ragazza si infilò in una strettoia e cercò di prendere solo strade secondarie, senza toccare le principali; inoltre il motorino era senza assicurazione e targa, quindi nessuno sarebbe riuscito a rintracciarli. Dopo poco Anna fece un’ultima svolta a destra verso una strada buia, dove un portone semi—nascosto si aprì e i due entrarono, attraversarono un corridoio ed entrarono in casa da una porta ancora più nascosta. La casa di Anna era enorme e incantevole al contrario di quanto si potesse pensare dall’esterno; era all’avanguardia sotto ogni aspetto, e sembrava che in quella casa la crisi non fosse mai arrivata. La ragazza posò lo zaino a terra e esclamò: —Cavolo! Le pizze! Mi saranno cadute quando ho svoltato—, guardò Jake per un momento, lui era spaesato, non sapeva che cosa fosse successo, e se fidarsi di questa ragazza. Anna, capì che Jake era ignaro di cosa gli stesse capitando, i suoi occhi trasparivano una totale confusione. Perciò per rassicurarlo gli disse: —Posa pure lo zaino lì, andiamo a mangiare qualcosa ora—. Jake posò lo zaino e non appena entrato in soggiorno disse con voce timida: —Cos’è successo?—

Non fece neanche in tempo a finire la frase che lei gli rispose: —Ne parliamo di fronte a un bel Waffle, okay?— Jake fece cenno di si con la testa e si sedette di fronte allo splendido tavolo in legno del soggiorno. La ragazza andò un attimo in cucina a preparare il dolce, mentre nella testa di Jake i pensieri su dove fosse finito e sul perché tutto ciò fosse accaduto lo tormentavano, ed il desiderio di una risposta lo rendeva irrequieto. Anna tornò in soggiorno con qualche cosa da mangiare, si sedette e disse: — Quindi non sai chi erano quelle persone, eh?—

il ragazzo rispose: —No, mi spiace, non ne ho idea.—

Annunci

6 pensieri su “Capitolo 1: Incontro (Parte 3)

  1. Veramente bello e coinvolgente l’unica cosa secondo me è che ci dovrebbe essere un ambiente ancora più futuristico ma non troppo 🙂 , volevo anche chiedere se avete già qualche idea sulla tipologia del gioco : un open world stile AC o più un gioco a sequenze, missioni stile Uncharted ?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...